|

Area News

marted́ 7 aprile 2020

I muscoli portano bene

La massa magra correla con la salute

Uno studio sulla popolazione giapponese ha valutato la correlazione tra squilibrio della massa muscolare e peso corporeo e malattie legate allo stile di vita usando l'analisi dell'impedenza bioelettrica (BIA).
 
Questo è stato uno studio retrospettivo e trasversale condotto presso il Juntendo University Hospital di Tokyo, da maggio 2015 a novembre 2017.
Il rapporto muscolo-peso è stato stratificato in quartili come segue:
  1. uomini, Q1 (≥0,79), Q2 (da 0,75 a <0,79), Q3 (da 0,72 a <0,75) e Q4 (<0,72);
  2. donne, Q1 (≥0,73), Q2 (da 0,68 a <0,73), Q3 (da 0,63 a <0,68) e Q4 (<0,63).
L'outcome primario era la prevalenza di ≥2 malattie legate allo stile di vita, tra cui ipertensione, dislipidemia, diabete mellito di tipo 2 e iperuricemia.
 
Sono stati analizzati i dati dei partecipanti (uomini, 55%; età media, 62 anni).
Rispetto al quartile più basso, il rischio per la presenza di ≥2 malattie legate allo stile di vita, in un modello di regressione multivariabile per gli uomini era il seguente: Q2 (odds ratio [OR], 1,93; intervallo di confidenza al 95% [CI], 1,31–2,87 ), Q3 (OR, 2,85; IC al 95%, 1,89-4,29) e Q4 (OR, 6,00; IC al 95%, 4,07–8,84). Per le donne, è stato osservato un aumento del rischio in Q2 (OR, 2,31; IC al 95%, 1,20-4,46), Q3 (OR, 4,45; IC al 95%, 2,40-8,26) e Q4 (OR, 12,6; IC al 95%, 6,80-23,5).
I valori di cutoff del rapporto muscolo-peso correlati alle malattie legate allo stile di vita (≥2) sono stati 0,76 per gli uomini e 0,68 per le donne.
 
Questi risultati hanno mostrato che in entrambi i sessi, il rapporto muscolo-peso era significativamente associato a tutte le malattie legate allo stile di vita dopo aggiustamento per età e livello di creatinina. Pertanto, potrebbe essere necessario considerare uno squilibrio della massa muscolare rispetto al peso corporeo per la gestione delle malattie legate allo stile di vita.
 
Precedenti studi in vitro hanno mostrato che le fibre di tipo II (fibre muscolari veloci) diminuiscono selettivamente con l'età. Le fibre di tipo II sono correlate alla glicolisi e all'insulino-resistenza.
La maggior parte dei siti di stoccaggio del glucosio nel corpo sono i muscoli scheletrici e si ritiene che una diminuzione della massa muscolare influisca direttamente sul metabolismo del glucosio. Allo stesso modo, un altro studio sull'uomo ha mostrato che i livelli sierici di leptina erano correlati all'obesità sarcopenica. Inoltre, alti livelli sierici di leptina erano positivamente correlati con il grasso viscerale e negativamente correlati con la massa muscolare. Quindi è possibile che i livelli di leptina possano essere associati al verificarsi di obesità sarcopenica.
 
Studi sull'uomo hanno dimostrato che la sarcopenia è correlata all'insulino-resistenza e al diabete mellito; inoltre, il metabolismo lento, che provoca un accumulo di grasso viscerale, può essere associato a sarcopenia.
 
Sono disponibili diversi strumenti per valutare la massa muscolare. La BIA è lo strumento più comodo e fornisce risultati strettamente associati a quelli sull'imaging a risonanza magnetica .
 
I ricercatori concludono quindi che uno squilibrio della massa muscolare rispetto al peso corporeo conferisce un rischio indipendente e gradualmente aumentato per le malattie legate allo stile di vita.
 
 
Autori: Taiju Miyagami, Hirohide Yokokawa, Kazutoshi Fujibayashi, Hiroshi Fukuda, Teruhiko Hisaoka, Toshio Naito
Fonte: Osteoporos Sarcopenia, 6 (1), 27-32. Mar 2020 DOI: 10.1016/j.afos.2020.02.004
Link della fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7093684/