|

Impedenziometria

Consente la stima dei fluidi corporei in modo rapido non invasivo attraverso la resistenza che il corpo oppone al passaggio di corrente elettrica


Impedenziometria

É una tecnica non invasiva che rileva in pochi secondi la resistenza, opposta dall'organismo, al passaggio di una corrente elettrica. La corrente è trasmessa da elettrodi in gel posti sulla mano e sul piede. Il paziente è sdraiato in posizione supina, è a digiuno e rilassato. 

Alla veicolazione della corrente alternata, il corpo oppone una resistenza che si esprime in ohms e che viene definita impedenza.

 

Nella pratica ambulatoriale, il maggiore interesse clinico è rivolto all'analisi di tre compartimenti corporei 

       FM: fat mass- massa grassa

       FFM: fat free mass- massa magra

       TBW: total body water - acqua corporea

in quanto  la loro diversa distribuzione può influenzare la morbilità e la mortalità, o alterare la l'efficacia dei farmaci, o limitare la capacità di resistenza dell'organismo allo stress, al freddo ed  al digiuno.

L'impedenziometria è la metodica più impiegata a livello ambulatoriale perchè in grado di stimare tutti e tre i compartimenti.

  

L'impedenziometria, o Body Impedance Analysis (BIA), consente la stima della FM e della FFM; ma soprattutto quella dell'acqua totale (TBW) e della sua ripartizione (ICW/ECW), ovvero, la stima dei fluidi corporei altrimenti non indagabili.

Si differenzia quindi dalla  tecnica  plicometrica indirizzata principalmente alla valutazione della massa grassa; si differenzia anche nella rapidità dell'indagine e, avvalendosi di una strumentazione elettronica, appare 'più tecnologica'.

 

Le tecniche plicometriche ed impedenziometriche, pertanto, non sono sovrapponibili e si completano vicendevolmente senza far propendere il medico per l'una o l'altra soluzione.

Per l'analisi dello stato d'idratazione, la metodica BIA è la sola indicata e la più utilizzata.


Una corrente alternata di ridotta intensità viene applicata all'intero organismo o a suoi determinati segmenti.

Gli impedenziometri progettati e commercializzati da DS Medica permettono l'analisi impedenziometrica in monofrequenza e anche in multifrequenza.

Alle basse frequenze (< 5 kHz), la corrente attraversa i liquidi extracellulari, fornendo una misura di ECW (acqua extracellulare).

Alle alte frequenze, (>50 kHz), la corrente supera le membrane cellulari penetrando nelle cellule, offrendo così una misura di TBW (acqua totale).

La multifrequenza permette l'esatta localizzazione dei fluidi corporei (il rapporto acqua intracellulare/ acqua extracellulare può variare) garantendo un approccio preciso e corretto al problema. 

Per saperne di più, clicchi qui