|

Modello cellulare

BW = adipociti + BCM + ECF + ECS


Composizione corporea nell'uomo di riferimento (70 Kg)

Il terzo livello, cellulare, è costituito da tre compartimenti:

  • cellule
  • liquidi
  • solidi extracellulari.

Per liquidi extracellulari s'intendono i fluidi che circondano le cellule, o meglio, il medium inerte non coinvolto nei processi metabolici e avente solo la funzione di scambio dei gas, trasporto dei nutrienti e di escrezione dei prodotti finali del metabolismo.

Il plasma e il liquido interstiziale rappresentano i due principali compartimenti dei fluidi extracellulari, rispettivamente il 5% e il 20% del peso dell'uomo di riferimento.

I solidi extracellulari, sono composti organici e inorganici anch'essi ritenuti inerti, cioè non  coinvolti nelle funzioni metaboliche. Si tratta ad esempio di fibre reticolari, collagene, ed elastina riguardanti la componente organica e di calcio-idrossiapatite (le ossa) come componente inorganica. Vi sono altri elementi inorganici, come solidi extracellulari, anche se in quantità non significative: bicarbonato, citrato, magnesio e sodio.

Il livello cellulare desta qualche perplessità quando si assume che tali componenti abbiano un ruolo esclusivamente strutturale. Basti pensare al turnover del Calcio che, in determinate condizioni, implica anche la modificazione della struttura ossea.

 

La quantificazione di questi compartimenti non è facile e pertanto è stata proposta la seguente alternativa pratica nella quale il peso corporeo corrisponde alla somma di massa cellulare lipidica (come riserva di trigliceridi), massa cellulare corporea o BCM (come cellule coinvolte nel lavoro metabolico), liquido extracellulare e solidi extracellulari (come masse inerti e strutturali).

Il volume del liquido extracellulare può essere determinato direttamente con la diluitometria, i solidi extracellulari indirettamente con l'attivazione neutronica, la massa cellulare corporea indirettamente dal potassio totale corporeo.